IRENE DI LELIO

Diplomata in regia all’Accademia Nazionale d’arte drammatica Silvio d’Amico nel 2013 dove studia con:

Antonio Latella, Mario Ferrero, Michele Monetta, Massimiliano Civica, Maricla Boggio, Lorenzo Salveti, Walter Pagliaro, Sergio Rubini, Arturo Cirillo, Enrico Bonavera

Studia regia teatrale dal 2010 con Giulio Farnese.

Studia con Eugenio Barba dal 2015: Laboratorio "Esercitazione pratica sullo sviluppo del montaggio", Fara Sabina, Teatro Potlach; ISTA XV Edizione - INTERNATIONAL SCHOOL OF THEATRE ANTHROPOLOGY, dove studia con Parvathy Baul, I Wayan Bawa, Keiin Yoshimura e So Sugiura, Teatro tascabile di Bergamo, Odin Teatret; Odin Week Festival, Holstebro, Odin Teatret; Masterclass sulla regia, Fara Sabina, Teatro Potlach.

Nel 2016 studia “SITE SPECIFIC AND SOUND ACOUSTIC VOICE” con Charlotte MunksØ e Ditlev Brinth.

Con Antonio Latella è assistente alla regia per:

Il Servitore di due padroni (Ert, Teatro Stabile del Veneto); Faust Diesis (ANAD, stabilemobile compagnia Antonio Latella); Natale in casa Cupiello (Teatro di Roma 2014-2016).

Fonda la Compagnia teatrale Linee Libere" a Febbraio 2015. 

A gennaio 2018 organizza il workshop diretto dal M° Enrico Bonavera “La commedia dell’arte nei Pagliacci”, per il gruppo di lavoro dello spettacolo “PAGLIACCI”, presso il Castello Bonaccorsi di Castel S. Pietro (RI).

Dirige le due operette selezionate da Biennale College Musica:

  • "Tristrofa" di Elisa Corpolongo e Ilaria Diotallevi

  • "Dalì's dream in a Picasso's night" di Ignacio e Jorge Ferrando

presso Biennale College Musica - debutto: 7 Ottobre 2018 al Teatro Piccolo Arsenale, Venezia. 

REGIE:

  • "Le anime pazienti dei cavalieri erranti" scritto e diretto da Irene Di Lelio – progetto finalista alla Biennale College Teatro bando registi under 30, andato in scena presso Teatro delle Tese a Luglio 2019 

  • La Beatrice” di Irene Di Lelio, nato dalla collaborazione tra l’Ambulatorio di medicina integrata dell’ospedale di Ortona e Linee Libere – una produzione ASL2 Lanciano Chieti Vasto; ISA il tuo benessere al centro; Università degli studi G. D’Annunzio; Linee Libere

  • Proposta d’artista” da “La proposta di matrimonio” di A. Čechov

  • "Cuore di resina" di Sara Calvario, Festival delle Storie, Tenuta Caira Biolab, Villa Latina (FR); Evento d'apertura "Seminaria", Roma - Settembre 2018

  • "La cantatrice calva" di E. Ionesco, residenza artistica presso il Castello Colonna di Genazzano (una collaborazione tra Linee Libere e l'Associazione culturale Saltatempo e con il patrocinio del Comune di Genazzano), Luglio/Agosto 2018.

  • "Il contrabbasso" di Patrick Suskind, produzione Festival Piana Del Cavaliere, debutto 14/07/2018 al Festival Piana Del Cavaliere di Pereto.

  •  “Pagliacci” adattamento drammaturgico di Irene Di Lelio, Sara Calvario, Talisa  Viola e Manuel Capraro, dall’opera lirica di R. Leoncavallo – residenza artistica e debutto al Nordisk Teaterlaboratorium, febbraio 2018; Castello Colonna di Genazzano e Cappella Lauretana di Esperia (Maggio 2018); Festival Piana del Cavaliere, Recanati Art Festival, Borgo Festival (Luglio 2018); Piazza Italia di Esperia (Agosto 2018).  

  • "Peter Pan" da J. M. Barrie - Teatro Odeon di Reggio Calabria - collaborazione tra la Compagnia Linee Libere e il Rotary Club Reggio Calabria Nord.

  • "Il Rinoceronte" di E. Ionesco - Teatro Odeon di Reggio Calabria - collaborazione tra la Compagnia Linee Libere e il Rotary Club Reggio Calabria Nord.

  • "Raperonzolo e la luna" performance di site specific, San Vito Chietino (CH), Montasola (RI) - Luglio 2017.

  • Progetto DOMINO”, performance di site specific dagli spettacoli “Il rinoceronte” di E. Ionesco, regia Irene Di Lelio e “Fabrizio” testo e regia Manuel Capraro presso IT Festival (Milano) – Giugno 2017.

  • Raperonzolo e la luna” performance di site specific, Lions Day Norcia 2017.

  • Progetto DOMINO” – Teatro India di Roma – collaborazione tra il Progetto DOMINO e il Dipartimento di Storia dell’arte e dello spettacolo dell’Università Sapienza di Roma – Dicembre 2016. All’interno del Progetto, nato dalla collaborazione tra Irene Di Lelio e Manuel Capraro (registi ed organizzatori delle due edizioni 2015/2016), dirige lo spettacolo “Il rinoceronte” di E. Ionesco.

  • Dirige il seminario sugli spettacoli del Progetto DOMINO “Analisi della drammaturgia del testo, dell’attore e della messa in scena” all’Università Sapienza all’interno del Dipartimento di Storia dell’arte e dello spettacolo.

  • La proposta di matrimonio” di A. Čechov – spettacolo di site specific – Castel S. Pietro Agosto 2016.

  • DOMINO parte II” – Residenza artistica presso Teatro Potlach di Fara Sabina Gennaio – Febbraio 2016 con repliche presso T. Potlach e Teatro di Sacco di Perugia - all’interno del quale dirige lo spettacolo “Il Rinoceronte” di E. Ionesco.

  • DOMINITALY” performance di Site Specific in collaborazione con il regista Manuel Capraro (2015).

  • DOMINO” - Teatro Elfo Puccini di Milano (Expo in città 2015), dove dirige gli spettacoli “Il Rinoceronte” di E. Ionesco e “L’amante” di H. Pinter.

  • Partecipa come finalista al playFestival 2.0 - ATIR Teatro Ringhiera con “L’amante” di H. Pinter (2014).

  • Il Re muore” di E. Ionesco – Saggio di diploma in regia – Marzo 2014.

  • “Crisi umana” di Irene Di Lelio, con Luigi Lo Cascio e Sergio Rubini – progetto cortometraggi ANAD “6 sull’autobus” - Biennale di Venezia “Venice Days”.

INSEGNAMENTI

[...] Ci siamo trovati nel vuoto ed abbiamo dovuto compiere le nostre acrobazie senza rete di protezione. Abbiamo insomma dovuto “riinventare” dentro di noi qualcosa, al di là della cultura e della storia. In questa fatica ci ha sorretto una vena sotterranea che credevamo quasi estinta per sempre: un abbandono italico al ritmo, all’invenzione immediata, al gesto mimico, all’iperbole dell’immagine, insieme a un classico rigore – e sono rifluiti in noi antichi umori che non si erano perduti, attraverso le generazioni teatrali [...] - Giorgio Strehler

Non ho mai creduto in un'unica verità, nè in quella mia nè in quella degli altri; sono convinto che tutte le scuole, tutte le teorie possono essere utili in un dato luogo e in una data epoca; ma ho scoperto che è possibile vivere soltanto se si ha un'ardente e assoluta identificazione con un punto di vista.... Se vogliamo, infatti, che un punto di vista sia di qualche aiuto, bisogna dedicarvisi con tutte le nostre forze, difenderlo fino alla morte. nello stesso tempo, però, una voce interiore sussurra: "Non prenderti troppo sul serio. tieniti forte e lasciati andare con dolcezza." - Peter Brook